Sono le 22.00: dal tepore di una calda cucina, attraverso i vetri, vedo deboli fiocchi voler prevaricare la luce dei lampioni. Enorme il fascino della neve, irresistibile il richiamo della corsa…

E così mi ritrovo immerso in un nuovo mondo, il calpestare dei piedi sulla soffice neve ne attutisce il mio passaggio; la solita strada, così uguale e sempre così diversa. Nessuno si muove in questo nuovo mondo , la neve rende tutti un po’ più pantofolai, persino i cani sono rintanati nella loro cuccia. E una luce amaranto mi illumina la via … e tutto attorno tace.

Poesia di una sera d’inverno.  

Ad un runner è piaciuto questo articolo.

Visite:3333

10 commenti on Inverno

  1. Simone ha detto:

    io ti ho già detto qual’è la mia teoria

  2. luco ha detto:

    due sere di fila sotto la neve…..impagabile….dentro nei sentieri super!!

  3. fluido ha detto:

    frequentare jolik mi rende effemminato e sensibile :-)

  4. Anonimo ha detto:

    il nostro poeta non vedo l’ora arrivi il 12 febraio per vederlo sul palco con l’alloro in capo a leggierci tutte le sue poesie….

  5. Dany ha detto:

    :star: …”Ho bisogno di poesia :star:
    questa magia che brucia
    la pesantezza :star: delle parole
    che risveglia le emozioni :star: e dà colori nuovi”…Alda Merini… :star: Grazie Fluido!

  6. fluido ha detto:

    la poetessa merini nella sua depressione è stata unica… fuori dagli schemi …
    per quello che ha subito nella vita, negli ospedali che le hanno bruciato il cervello resta un esempio di come si è grandi persone…

    mi mancherà nella sua semplicità.

    grazie Dany per averla ricordata

  7. cinzia ha detto:

    E una luce amaranto mi illumina la via … e tutto attorno tace.

    AMMAZZATE che poesia…emozione “silenziosa”…

  8. Giak ha detto:

    Azz se non sei Ungaretti qui non puoi correr +….. ;-)

  9. mike69 ha detto:

    non ti basta essere un top runner ???? ora vuoi diventare anche poeta ??? hai azzecato tutto !!! martedì sera condividevo le stesse sensazioni ma ieri sera era molto più dura avere emozioni poetiche visto il ghiaccio e la caduta che ho fatto . Dopo essere caduto mi sono rialzato , ho corso ancora e sono arrivato a casa contento .

  10. paolo ha detto:

    M’illumino d’immenso :-)

Lascia un commento